Come visitare Delfi, uno dei siti storici più famosi della Grecia

3
2293
Cosa vedere in Grecia - Il Tempio di Atena a Delfi

Situato sulle pendici del monte Parnaso, sopra il Golfo di Corinto, si trova uno dei siti storici più famosi della Grecia, Delfi. Conosciuto in tutto il mondo greco antico come il santuario di Apollo e il santuario del suo oracolo, Delfi era considerato il centro del mondo.

Oggi Delfi, patrimonio mondiale dell’UNESCO, si colloca insieme con l’Acropoli di Atene, con Olimpia, e l’isola di Delos come una delle più importanti attrazioni turistiche del periodo classico dell’antica Grecia.




Oggi, Delfi è un piccolo villaggio turistico che sorge di fianco alle rovine dell’antica Delfi. Situato sul versante meridionale del Monte Parnaso regala una vista mozzafiato sulla valle e sul mare.

Oracolo di Delfi

Nella mitologia, il luogo di creazione del santuario fu stabilito da Zeus in persona per mezzo di due aquile che si posarono proprio qui. Secondo un’altra leggenda, è qui che Apollo uccise il drago Pitone, che era il guardiano dell’oracolo. Dopo che Apollo s’impossesò del luogo, trasferì la sacerdotessa Pizia col compito di annunciare i famosi oracoli in suo nome.

Delfi era considerato il più importante luogo religioso nel mondo ellenistico e attirava numerosi visitatori. Tutti venivano a Delfi per sentire l’Oracolo, ovvero la risposta data da Dio a una domanda personale sul futuro.




L’intermediaria tra Dio e l’uomo era la sacerdotessa (Pizia) che di solito parlava con delle parole vaghe ed enigmatiche. Spettava all’uomo venuto nel santuario a interpretare la risposta data.

L’Oracolo era molto importante nell’Antica Grecia. I governatori delle città greche venivano a Delfi prima di prendere importanti decisioni politiche.

 

Cosa vedere a Delfi

La Via Sacra è la via principale attraverso il Santuario di Apollo, che porta dal cancello in salita fino al Tempio di Apollo. In origine, era fiancheggiata da monumenti eretti da varie città greche. I monumenti stessi sono scomparsi, ma molte delle loro basi sono sopravvissute.

Il Tempio di Apollo

Tutto ciò che rimane del Tempio di Apollo, l’edificio più importante nel Santuario di Apollo, sono le fondamenta. Fu costruito nella stessa posizione per tre volte e presentava colonne, sculture e statue all’interno. Anche se il tempio più antico scavato dagli archeologi risale al VII secolo a.C., il tempio più recente (le cui rovine sono visibili a Delfi) risale al IV secolo a.C. È qui, nell’adyton (spazio riservato agli officianti del culto) che la Pizia (sacerdotessa) sedeva e pronunciava le parole dell’Oracolo.



Il Muro poligonale

Dietro il Santuario di Apollo si trova il Muro Poligonale del VI secolo a.C. che sostiene la piattaforma su cui sorge il Tempio di Apollo. Le pietre che compongono il muro sono tagliate in insolite forme poligonali (da cui il nome) e scolpite con antiche iscrizioni.

Il Tesoro degli Ateniesi

Il Tesoro degli Ateniesi ha la forma di un tempio dorico. Fu costruito dagli Ateniesi, utilizzando il marmo dell’isola di Paros, per ospitare le loro offerte ad Apollo. È decorato con un bel fregio. Quello che vedi è una copia; l’originale è nel Museo di Delfi.

Il Teatro

Una scalinata conduce al teatro. Risalente al IV secolo a.C, con successive modifiche durante il periodo romano, il teatro poteva ospitare fino a 5.000 spettatori. Fu costruito per ospitare gare musicali ai Giochi Pitici, che si tenevano a Delphi dal 590 a.C in poi.

Lo Stadion

Lo Stadion, che si trova nella parte più alta del sito, a 50 metri sopra il teatro, come il teatro, fu costruito per ospitare i Giochi Pitici. Qui si sarebbero svolte gare atletiche. I sedili in pietra a gradoni potevano ospitare 500 spettatori.



La Fonte Castalia

In una gola rocciosa ad est del recinto sacro, si trova la fonte sacra di «Castalia», e i resti di due fontane monumentali. Qui, la Pizia (sacerdotessa) si lavava, come coloro che desideravano consultare l’oracolo, purificandosi prima di dirigersi verso il Tempio di Apollo.

La Tholos

Vicino al Tempio di Atena del IV secolo a.C, sorge la Tholos, basata su un piano circolare con i resti di 20 colonne doriche all’esterno e 10 colonne corinzie all’interno. Fu costruita intorno al 380 a.C ed è considerata un capolavoro dell’architettura classica.

Il Museo Archeologico di Delfi

Situato tra l’antico sito e la moderna città di Delfi, il museo archeologico mostra un’affascinante collezione di reperti provenienti dal sito, tra cui la famosa auriga di Delfi, fregi, statue, offerte votive e stele. Le esposizioni sono esposte in ordine cronologico e disposte in 14 sale.



La città moderna di Delfi

L’attuale cittadina di Delfi è ora una concentrazione di hotel, pensioni, ristoranti, negozi e attrazioni per i turisti. Fu fondato nel 1892, quando il villaggio di Kastrí, che era cresciuto sul sito del Tempio di Apollo, fu spostato in una nuova posizione a un chilometro a ovest per consentire lo scavo dell’antico sito. Questa è una buona base per esplorare l’area circostante.

Come arrivare a Delfi

Situato sul versante meridionale del Monte Parnaso, Delfi era una volta un ritiro spirituale. La sua posizione rende il villaggio accessibile solo su strada. Ci sono diversi modi per arrivarci:

In auto

Noleggiare un’auto è una buona opzione se vuoi visitare la Grecia in piena libertà. Puoi combinare la visita di Delfi con Meteora o il Monastero di Ossios Loukas.



Per arrivare a Delfi da Atene, si prende l’autostrada E75 in direzione Lamia, prendere l’uscita Castro dopo circa 100 chilometri e seguire le indicazioni per Levadia. La stessa strada porta a Delfi attraversando Arachova, un grazioso villaggio di montagna.

In bus

La linea Atene-Delfi ha una frequenza di sei partenze giornaliere in ciascuna direzione. Questo è un buon modo per visitare la città se non vuoi noleggiare un’auto. Gli autobus partono dal Terminal B (260, Liossion Street) dalle 07:30 alle 20:00 e il tragitto dura circa 3 ore. Si consiglia di prendere il primo autobus e prenotare i biglietti con largo anticipo. Per arrivare al Terminal B, l’opzione migliore è prendere l’autobus 024 dal Viale Amalias, vicino a Piazza Syntagma.

Con un tour da Atene

Si può prenotare un tour che parte direttamente dal tuo hotel a Atene ha diversi vantaggi. Ti puoi godere il ​​paesaggio greco mentre qualcun altro guida, il pullman ha l’aria condizionata, si parte direttamente dal tuo hotel di Atene. Il tour include il trasporto e una visita guidata attraverso il sito archeologico, così come il tempo per esplorare il museo di Delfi e una sosta per lo shopping nel villaggio di Arachova.

Il sito archeologico di Delfi

 

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here