Rodi

Ai confini della Grecia orientale e vicino all’Asia Minore, l’isola di Rodi, da cui è possibile vedere la punta settentrionale della costa turca, è il gioiello più vistoso del Dodecaneso.

Con la sua città storica, maestosa e sorprendentemente ben conservata, le sue miglia di spiagge e le sue infrastrutture turistiche esemplari, l’isola di Rodi è una delle principali destinazioni in Grecia.

Il suo clima particolarmente mite e secco, la sua ampia varietà di paesaggi e la vasta gamma di attività disponibili sono gli ingredienti del successo turistico che ha conosciuto per diversi decenni.

Rodi è un isola verdeggiante. A seconda della stagione, puoi ammirare le selvagge rose di montagna, le conifere, gli eucalipti, gli ulivi. Puoi sentire il profumo di timo, origano, ginestra o oleandro che invade l’aria. Il tour completo dell’isola, che si estende per 85 km da nord a sud e 30 km in larghezza, è facilmente realizzabile in auto.


Cosa vedere a Rodi

Rodi ha accumulato 4.500 anni di eredità di varie civiltà. Oltre ai greci, anche i romani, i persiani e gli italiani hanno lasciato la loro impronta che possiamo ammirare particolarmente nella città di Rodi, sulla punta settentrionale dell’isola, non lontano dalla costa turca.

La città di Rodi

E’ una delle più antiche città medievali ancora abitate in Europa. La leggenda dell’enorme Colosso sotto il quale passavano le barche verso il porto di Mandraki, i suoi bastioni e la sua architettura testimoniano l’importante influenza culturale della città dall’antichità al Medioevo.

L’attrazione principale della città è il centro storico medievale di Rodi, patrimonio mondiale dell’UNESCO, costruito dai Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni. Uno splendido muro medievale, trafitto da sette maestose porte, circonda la città vecchia di Rodi. L’arteria principale, la Knights Street, è pavimentata con ciottoli e fiancheggiata da imponenti edifici.

La qualità del restauro e della conservazione di tutti questi edifici è unica e la città funge regolarmente da luogo di ripresa per molte produzioni cinematografiche. Non perdetevi una passeggiata lungo il vecchio porto e la Porta Marina, la più bella porta dei bastioni in pietra che incorniciano il centro storico. Da qui, è possibile accedere alle strade di ciottoli e ai negozi di ogni genere.

Al calar della notte, i bar, i ristoranti gastronomici tipici e i locali notturni animano il quartiere. Numerose luci colorate, strade pedonali lastricate, piazze e cortili nascosti conferiscono un fascino unico e senza tempo. Nel cuore del Palazzo dei Grandi Maestri, ogni giorno si svolge uno spettacolo di suoni e luci che racconta la storia epica dei cavalieri del Medioevo.

Vedi anche: il panorama dall’Acropoli sulle alture di Monte Smith, l’Acquario e la spiaggia che si estende da “Elli” a Farapoula, i bagni turchi del XVI secolo, il museo archeologico ospitato in un edificio gotico, la Pinacoteca, il Museo di Arte Popolare.

Per apprezzare l’isola, bisogna allontanarsi dalle località balneari costruite alle porte di Rodi. Il contrasto è sorprendente, da un lato la parte nord, sfruttata al massimo dall’industria turistica, mentre dal altro lato la parte meridionale dell’isola, selvaggia, molto meno sfruttata e dove i villaggi sono ancora tipici.

Altre mete imperdibili

Il villaggio di Arhangelos è uno dei più belli dell’isola. Ci sono molti laboratori e negozi di ceramiche artistiche. Mille piccole chiese e villaggi pittoreschi offrono accesso a panorami grandiosi come ad esempio la vista mozzafiato dalla cappella di Panagia Kyra a Tsambika, sulla costa orientale dell’isola.

A pochi chilometri di distanza, il villaggio di Kolimbia ospita ottimi hotel.

Il resort Faliraki, nord-est dell’isola è il luogo ideale per chi vuole godersi una vacanza al mare. La sabbia dorata che si estende a perdita d’occhio contrasta con il mare senza onde di color blu assoluto.

D’altra parte, gli appassionati di sport velici possono godersi le onde sulla costa occidentale. I bagni curativi di Kallithea si trovano nella parte orientale dell’isola, mentre sul lato occidentale si visiteranno vari piccoli villaggi pittoreschi.

Se vi piace la storia, da non perdere Kamiros, la “Pompei greca”. Fate una deviazione al Monastero di Filerimos e al villaggio di Sianna, che è spesso considerato il più pittoresco dell’isola. La Valle delle Farfalle, Petaloudies, è bellissima e piena di farfalle, come suggerisce il nome.

Ma la perla di Rodi è indubbiamente il villaggio di Lindos. Villaggio tutto bianco e dominato dall’acropoli, sull’altopiano dell’enorme castello di roccia, fortificato dai cavalieri; un sito eccezionale incorniciato da una magnifica baia. Il villaggio è ovviamente molto turistico e le sistemazioni sono più care che altrove ma l’ambiente è incantevole e ha sedotto molti artisti.

Cosa fare a Rodi

Rodi offre tutto per tutte le età: sport acquatici, campi da tennis, golf, equitazione … Il terzo più grande Casino in Grecia si trova a Rodi e si può fare immersioni a Kallithea. L’isola è grande e bella: attende solo di essere esplorata!

Spiagge a Rodi

Le spiagge più belle si trovano sulla costa orientale: non c’è troppo vento e la maggior parte delle spiagge sono accessibili alle famiglie con bambini.

Gli appassionati di windsurf preferiranno Prasonisi nel sud, mentre a Capo Ladiko troverete una baia molto bella con l’incredibile nome di Antony Quinn, dove è stato girato il film “I cannoni di Navarone”. E ci sono ovviamente moltissime altre spiagge che bisognerà scoprire da sé per scegliere alla fine quella che più ti piace!

Come muoversi a Rodi

In autobus 

Questo mezzo può portarti ovunque per un prezzo davvero economico. Ci sono due compagnie di autobus che servono l’isola da due terminal separati situati nella città di Rodi: la KTEL parte dal terminal est (Rimini) e serve la costa orientale, ANDO parte dal terminal ovest (Averof) e serve la costa occidentale. Le corse di solito sono frequenti, ma l’estremo sud dell’isola è poco servito (2 autobus a settimana solo per Lahania e Katavia).

In macchina

La rete stradale a Rodi è abbastanza buona e si può guidare facilmente l’auto o le due ruote. Noleggiare un’auto è essenziale per visitare l’isola al proprio ritmo e raggiungere facilmente tutti i villaggi: a sud, i villaggi sono isolati e gli autobus scarseggiano. Le strade interne sono adorabili.

Vi consigliamo di noleggiare l’auto in anticipo. Le macchine a noleggio si possono trovare anche sul luogo ma se noleggiate online potete controllare in anticipo tutti i prezzi e le condizioni di noleggio scegliendo l’offerta migliore, specialmente in alta stagione.

In barca

Le barche e i traghetti  offrono varie escursioni per raggiungere diverse spiagge.

Come arrivare a Rodi

Rodi ha un aeroporto servito da molti voli charter, voli nazionali da e per Atene, Salonicco ma anche varie altre isole del Dodecaneso e delle Cicladi.

I collegamenti via traghetto con tutta la Grecia, così come Cipro e Israele sono regolari e frequenti. Non mancano i traghetti per raggiungere le altre isole vicine e le coste della Turchia.

 

Dove dormire a Rodi

Nella città di Rodi – La città vecchia, a lungo considerata dai greci come un luogo di alloggio per famiglie povere, adesso è diventato il posto più ricercato dove alloggiare. I prezzi inizialmente erano più bassi qui che nella nuova città, ma tutto questo è cambiato. In alta stagione devi prenotare con largo anticipo per trovare un hotel o un B&B libero in questo quartiere. La nuova città, d’altra parte, è rumorosa e non ha lo stesso fascino del centro storico.

 

A Lindos – Belle pensioni o stanze nell’abitante, ma quasi tutte prenotate da agenzie di viaggio. In estate, i prezzi sono generalmente più alti che in qualsiasi altro posto sull’isola, ad eccezione della città vecchia di Rodi. E’ meglio prenotare con largo anticipo. Sarà difficile noleggiare per meno di 3 notti.

 

Panorami, escursioni, tramonti grandiosi e numerose attività sportive, a Rodi non manca niente.

Consigli sulla vacanza a Rodi

– Mangia nelle taverne – La cucina locale oltre ad essere buona, non è molto costosa! La regola è di allontanarsi dai grandi centri turistici per perdersi nei vicoli meno frequentati o nei villaggi e mangiare nelle taverne. Ordina mezes per assaggiare un po’ di tutto!

Perditi – Ci sono due Rodi: uno balneare e dei resort sul mare; uno più autentico, annidato all’interno in piccoli villaggi che conservano le antiche tradizioni.

Evita le escursioni offerte dagli hotel – La maggior parte costa di più e non include necessariamente i biglietti dei siti da visitare. Per 50 € al giorno, puoi prenotare un’auto e visitare da solo l’isola.

Visita Symi, un’isola al largo di Rodi che sembra un paradiso in terra e che non è ancora troppo intaccata dal turismo. Puoi prendere il tuo biglietto anche online: le barche fanno il viaggio per – 25 € / pers. A / R

Vai a ovest – Per vivere il lato più selvaggio dell’isola! Il lato ovest è tradizionalmente il meno turistico dell’isola, ci sono meno alberghi e spiagge meno frequentate. Non troverete l’atmosfera “sabbia bianca da cartolina” ma piuttosto piccole spiagge selvagge e autentiche con sabbia e ghiaia fine, leggermente più ventose e tranquille.

Oppure a sud per fare surf – La punta meridionale dell’isola è considerata molto selvaggia e offre magnifici panorami, ci sono onde, grandi spiagge e molto vento.

Prendi il traghetto per la Turchia – È vicina e sarebbe un peccato non dedicarli alcuni giorni del tuo viaggio. Da Rodi, puoi andare a Marmaris, Bodrum o Fethiye.

L'isola di Rodi in Grecia
L’isola di Rodi in Grecia