Isola di Milos: cosa vedere, mappa spiagge e villaggi

0
16
Kleftiko, isola di Milos
Kleftiko, isola di Milos

Milos è una splendida isola delle Cicladi, piena di sorprese e fascino, conosciuta per la statua della Venere di Milo (Afrodite), che è stata scoperta sull’isola e che oggi è ospitata nel Museo del Louvre, Parigi.

Nel corso degli ultimi anni, l’isola di Milos è diventata famosa anche per il sorprendente paesaggio lunare di Sarakiniko, l’acqua cristallina delle spiagge e la pittoresca architettura dei villaggi, come Klima, Plaka e Pollonia.

L’isola è una sorpresa per i viaggiatori, avventurosi e curiosi abbastanza da fare una deviazione dalle mete popolari di Santorini e Mykonos.

Milos offre paesaggi mozzafiato grazie alla sua natura vulcanica, grazie alla diversità delle sue rocce che assumono tutti i tipi di colori (rosso, arancio, bianco …), grazie alle rive selvagge, le rocce calcaree che contrastano con il verde smeraldo delle sue acque e le meravigliose calette segrete.

In combinazione con Sifnos, che si trova a un’ora di distanza, Milos è una delle gemme dell’Egeo, ideale per coloro che vogliono sperimentare la vera Grecia in tutta la sua bellezza, senza la folla che si trova nelle isole più celebri e ad un prezzo più basso.

Cosa vedere nell’isola di Milos

Spiagge di Milos

cicladi-milos-spiagge

L’isola di Milos è famosa per le sue spiagge. Ci sono non meno di 75 spiagge, grandi o piccole, alcune delle quali si possono visitare solo via mare. Grazie alla sua origine vulcanica sfondo, il paesaggio di Milos è veramente impressionante. La costa varia nei colori e formazioni geografiche.

Tra le più belle spiagge dell’isola troverete:

Sarakiniko con bianche formazioni rocciose

Tsigrado, una piccola baia magica che dà accesso ad altre piccole calette e grotte mentre nuota

Fyriplaka, forse la spiaggia più lunga dell’isola. Una parte è organizzata e fiancheggiata da bar e taverne, mentre l’altra parte è più tranquilla e riservata ai nudisti

Agia Kiriaki, un’ampia e bellissima spiaggia sabbiosa nota per il colore del mare a causa dei ciottoli bianchi che fiancheggiano il mare

Paliochori con le sue sorgenti calde, è una bellissima spiaggia e probabilmente la più organizzata di Milos con bar e taverne, attività acquatiche e lettini allineati.

Da non perdere Kleftiko. Qui si può nuotare lungo piccole grotte e scoprire strane formazioni rocciose.

Provatas, un’ampia spiaggia organizzata, perfetta per le famiglie con sabbia dorata e acque color smeraldo poco profonde, ideale per i bambini.

Le città e villaggi di Milos

milos-cicladi-grecia

Adamas

Oltre ad essere il porto principale dell’isola e uno dei più grandi porti naturali del Mediterraneo Adamas (Adamantas) è un bel villaggio di case bianche e strade di ciottoli, È qui che si concentra la vita dell’isola.

Da visitare i suoi due musei, il Museo di storia mineraria, che presenta una vasta collezione di attrezzature minerarie, campioni di minerali e mappe geologiche e il Museo ecclesiastico, situato proprio dietro il porto, nella chiesa di Agia Triada (la seconda chiesa ortodossa più antica di Milos), che presenta gran parte del patrimonio artistico e religioso dell’isola: oggetti liturgici e soprattutto antiche e rare icone bizantine cretesi.

Plaka

A 4 km sopra il porto di Adamas, Plaka, il capoluogo dell’isola, è un villaggio cicladico molto piacevole e pittoresco: un miscuglio di chiese e case imbiancate a calce attraversate da stradine lastricate impreziosite da fiori.

Nel piccolo museo archeologico installato in una bella villa neoclassica nella piazza centrale di Plaka potrete vedere una copia della Venere di Milo scoperta sull’isola nel 1820 (e ora esposta al Louvre). Il museo presenta elementi di ossidiana risalenti al Neolitico ma anche scoperte fatte sul sito dell’antica Filakopi tra cui la Signora di Filakopi (1400 a.C.).

Ma Plaka è principalmente un villaggio dove è molto piacevole passeggiare. Seguendo i gradini di pietra che portano ai resti del kastro veneziano (13 ° secolo) e alla chiesetta Kimissi tis Theotokou godrete di una magnifica vista dell’isola.

Nei pressi di Plaka  spostandosi verso il mare troverete il piccolo villaggio di Tripiti. Prende il nome dalle catacombe dei primi cristiani (1 ° secolo) nelle vicinanze, le più importanti in Grecia (tra le più importanti al mondo). Un sentiero che sale dalle catacombe porta all’antica città di Melos, il cui reperto meglio conservato è un magnifico teatro romano antico.

Klima è tra i borghi più pittoreschi e tradizionali di Milos. Questo bellissimo posto è costituito da piccole case colorate scavate all’interno delle rocce vulcaniche lungo la costa e chiamate Syrmata. Il piano terra della casa viene usato come rimessa per le piccole barche durante l’inverno mentre tutta la famiglia vive al primo piano.

La costa settentrionale di Milos

La maggior parte delle grandi spiagge si trova sulla costa meridionale dell’isola ma anche la costa settentrionale di Milos offre dei bei posti da visitare. Questa parte dell’isola è la più esposta ai venti ed è meglio scegliere una giornata tranquilla per visitarla.

Da non perdere i due tipici porticcioli di Milos: Firopotamos con le sue case di pescatori sulla spiaggia e la bellissima Mandrakia, con le syrmata scavate nella roccia.

Continuando si raggiunge Sarakiniko, con il suo strano paesaggio lunare di pomice bianca formata due o tre milioni di anni fa che si apre su una piccola spiaggia sabbiosa. Il posto è fantastico e attira molte persone. Per godersi la sua bellezza bisogna venire al mattino presto quando non c’è ancora molta gente.

Continuando verso est, si possono visitare la bella spiaggia di Mytakas, e un’altra delle meraviglie costiere di Milos, Papafranga, una delle attrazioni naturali più famose dell’isola. Al largo si possono raggiungere in barca le spettacolari formazioni vulcaniche delle isole di Glaronissia.

La strada passa quindi attraverso i resti dell’antica città di Filakopi, uno dei siti archeologici più importanti del periodo cicladico, che fiorì come centro per il commercio (in particolare della ossidiana).

L’ultima tappa di questa parte di costa è Apollonia (12 km da Adamas), un pittoresco villaggio di pescatori costruito in una splendida baia con una lunga spiaggia di fronte all’isola di Kimolos da cui è separata da un braccio stretto del mare.

Prenota un hotel a Milos

 

La costa meridionale di Milos

Protetta dai venti, la costa meridionale di Milos è un susseguirsi di spiagge. È anche la regione in cui la natura vulcanica dell’isola è più visibile con diverse sorgenti termali nella terra o addirittura sulla spiaggia.

Scendendo da Plaka, la strada conduce a Zefiria, che fu la prima capitale medievale di Milos prima che un terremoto la distruggesse nel 18 ° secolo. L’attrazione principale del paese è la chiesa di Panagia Portiani, splendidamente dipinta.

Seguendo la costa si arriva alle spiagge di Paleochori, fiancheggiata da scogliere straordinariamente colorate e riscaldata dalle calde correnti d’acqua che compaiono sulla spiaggia. Poi la spiaggia di Agia Kiriaki, la spiaggia di Tsigrado, quella di Fyriplaka e Provatas.

La regione occidentale di Milos

La parte occidentale dell’isola è un’area protetta Natura 2000. È una zona senza villaggi ad eccezione del piccolo porto peschereccio di Embouriο e della sua piccola e piacevole spiaggia.

Ci sono principalmente percorsi stradali che è meglio usare in auto che in scooter. A ovest, la costa nasconde diverse spiagge piccole e ancora conservate, tra cui Gerontas, Triades e Ammoudaraki.

Nell’angolo sud-ovest dell’isola, infine, troverete le grotte di Kleftiko, uno dei siti simbolici di Milos. Secondo la leggenda queste incredibili formazioni rocciose, grotte e tunnel semi-sommersi fungevano da nascondiglio per i tesori rubati dei pirati. Anche se è possibile raggiungerle a piedi, il percorso è molto difficile e ci sono tante vipere, quindi è meglio accedervi in ​​barca.

Cosa fare a Milos

Sarakiniko Beach, Milos
Sarakiniko Beach, isola di Milos

Il tour di Milos in barca è essenziale per ammirare ciò che è invisibile dall’interno dell’isola. Potete raggiungere il magico sito di Kleftiko, la grotta di Sikia, ma anche raggiungere tante spiagge inaccessibili a piedi.

Il fondo del mare intorno all’isola di Milos è ricco di scogliere e relitti antichi, e un’attività interessante sono le immersioni subacquee.

Dato che l’entroterra di Milos è inesplorata, sono popolari i tour in jeep. Le strade sterrate portano a stupende spiagge appartate, vecchie miniere, chiese abbandonate e cime con vista mozzafiato sul Mar Egeo.

L’isola di Milos è anche il luogo ideale per il windsurf e il kite surf.

Come raggiungere l’isola di Milos

Si accede direttamente in aereo da Atene. Durante l’alta stagione ci sono dei voli giornalieri e il tragitto dura solo 40 minuti.

Trova un volo per l’isola di Milos

 

Milos è altrimenti facilmente raggiungibile in traghetto da Atene attraverso il porto del Pireo (2:55 – 7:05) con diversi collegamenti giornalieri. In barca, puoi anche raggiungere Milos dalla maggior parte delle isole Cicladi come Paros e Mykonos. L’isola si può raggiungere anche da Heraklion, Creta (4h). Alcune linee potrebbero non essere operative fuori stagione.

Trova un traghetto per l’isola di Milos

 

Per spostarsi sull’isola, vi è una rete di autobus, e si può facilmente noleggiare una macchina o uno scooter. Per conoscere i prezzi e noleggiare una macchina cliccare qui.

Kleftiko, isola di Milos
Kleftiko, isola di Milos

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here