Epiro

La regione dell’Epiro è localizzata geograficamente sul lato nord occidentale della Grecia, vicino alla frontiera con l’Albania. La maggior parte dell’Epiro è montuosa, mentre lungo le coste del Mar Ionio ha alcune belle spiagge e città balneari.

Il turismo in questa regione si è sviluppato solo negli ultimi anni. I luoghi più sviluppati turistici sono Parga, Zagoria, Giannina (Ioannina) e Syvota, alcuni ideali per l’estate e altri per le vacanze invernali.

Geografia

Nel complesso, la regione dell’Epiro è aspra e montuosa. Il Monte Pindus, una catena montuosa che attraversa teoricamente tutta la Grecia fino a Creta, si trova nel centro dell’Epiro.

I parchi naturali di Vikos-Aoos e il Parco Nazionale di Pindus sono regioni di bellezza abbagliante con una flora e fauna speciali. La flora dell’Epiro è costituita principalmente da specie di conifere, mentre la fauna comprende orsi, lupi, volpi, cervi e altri animali selvatici.

Un bellissimo posto da visitare è la gola di Vikos a Zagoria, classificata dal Guinness Book of Record come la più profonda del mondo.

Epiro è un luogo ideale per fare trekking attraverso boschi, laghi, gole e villaggi tradizionali, e inoltre i visitatori possono praticare sport come il canyoning, il rafting, il trekking del fiume o l’equitazione, specialmente nella regione di Zagoria.

Turismo

Negli ultimi decenni, il turismo in quest regione si è sviluppato molto. Il turismo estivo si concentra principalmente sulle coste ioniche dell’Epiro e in particolare sulle città di Parga, Syvota e Preveza. Queste città hanno splendide spiagge e un’atmosfera rilassante.

Il turismo invernale si sviluppa nella parte montuosa dell’Epiro, in particolare a Giannina, Metsovo e Zagoria. Queste regioni hanno spesso nevicate in inverno e i visitatori possono praticare numerosi sport come trekking, rafting e lo sci.

Cosa vedere in Epiro

La destinazione estiva più popolare in Epirus è Parga, un posto meraviglioso con uno stile che richiama quello delle isole e spiagge di cristallo. A Parga si devono vedere il castello veneziano sopra la città e il castello ottomano di Anthoussa.

Da Parga ci sono gite in barca all’isola di Paxi, mentre la regione offre anche ottimi viaggi in auto. Un posto molto carino da visitare in auto da Parga è Syvota, un villaggio costiero circondato da lussureggianti insenature verdi, ottime per nuotare.

Un altro luogo meraviglioso nei pressi di Parga è la Sorgente di Acheron, dove i visitatori possono fare kayak e fare escursioni nel villaggio storico di Souli. Oltre alle destinazioni estive, la regione di Epiro è una meta perfetta anche per le vacanze invernali.

La città di Giannina con il lago, i villaggi montani di Zagoria e il pittoresco villaggio di Metsovo offrono alle famiglie incantevoli luoghi da visitare durante la stagione invernale. La natura in questa regione è selvaggia e perfetta per le avventure.

Le persone che amano gli sport estremi possono praticare canoa, kayak, arrampicata su roccia, rafting, equitazione e escursioni a Zagoria e possono sciare nei centri sciistici intorno a Metsovo. In Epiro si possono visitare anche siti antichi. Il sito archeologico più importante di Epiro è l’antica Dodona, 22 km a sud di Giannina.

Il santuario di Dodona fu dedicato al dio Zeus e includeva un oracolo e un antico teatro. Un altro sito importante da visitare in Epiro è la città romana di Nicopolis, a 5 km da Preveza, costruita nel 31 a.C. dall’imperatore romano Ottaviano in ricordo della sua vittoria su Antonio e Cleopatra.

Infatti il nome Nicopolis significa città di vittoria. A una distanza di 3 km dalla spiaggia di Ammoudia si trova l’antico Necromanteion, sulle rive del fiume Acheronte, un tempio di necromanzia dell’antica Grecia dedicato a Ade e Persefone. Qui, si credeva che ci fossero le porte di Ade, il regno dei morti.

Vita notturna

L’Epiro è una regione con pochi posti turistici, quindi la vita notturna estiva in Epirus è per lo più limitata. Parga e Syvota sono le destinazioni estive più popolari in Epiro con numerose taverne e caffetterie sul lungomare.

Parga, in particolare, ha molti bar che rimangono aperti fino alle prime ore del mattino. Anche la regione di Preveza ha una discreta vita notturna a causa delle sue spiagge sabbiose. La meta invernale più popolare di Epiro è Zagoria.

I villaggi di Zagoria sono quasi isolati dal resto della regione a causa delle alte montagne che li circondano. Non hanno bar o club, solo alcune piacevoli taverne tradizionali dove gustare una lunga cena. I bar più vicini si trovano nella città di Giannina, a circa un’ora di macchina da Zagoria.

Clima

Le condizioni meteorologiche dell’Epiro variano a seconda della posizione, perché la regione occupa una vasta area dalle montagne del Pindo alle zone costiere di Arta e Preveza. Le regioni montuose dell’Epiro sono caratterizzate da inverni freddi e con molta neve e pioggia che conducono a basse temperature (anche -11° C) nelle zone di Zagoria.

L’estate in queste regioni è fresca e spesso si verifica la pioggia. Le aree pianeggianti delle zone costiere dell’Epiro sono caratterizzate da un clima più mite dove le temperature sono raramente al di sotto dello zero. I mesi estivi sono caldi e il tempo è tipico mediterraneo con poca pioggia e con un sacco di luce solare.

Cosa fare

Esplorare la costa dell’Epiro – Sorprendenti spiagge con acque turchesi e paesaggi verdi ti aspettano nel cuore della Grecia Occidentale. Non perdetevi le spiagge sabbiose dell’enorme costa da Preveza a Parga, le calette e baie intorno a Parga e Syvota,  e la magnifica spiaggia che si fonde con la sua laguna a Drepano vicino Igoumenitsa.

Azione e avventura sulle alte montagne e fiumi tumultuosi – Prova il kayak sul fiume Aoos, in cima alla lista per la sua bellezza e l’alto livello di difficoltà, il rafting sui fiumi Voidomatis e Arachthos e escursioni lungo il fiume Acheron in estate. Imperdibili il parapendio da Profitis Ilias, l’attraversata della gola di Vikos, il trekking sulle montagne e il giro in pagaia sul lago di Ioannina.

Immergetevi nella cultura locale – La storia del Epiro è incredibilmente ricca. Lo vedrai sul bellissimo sito archeologico di Dodona con il famoso teatro antico, nella città romana di Nicopolis e l’oracolo di Efyra, famoso nell’antichità. Inoltre, lo visiterete anche a Ioannina con il suo castello, il suo museo bizantino di Its-Kale, i suoi otto monasteri bizantini e post-bizantini sull’isola del lago. Sono numerosi anche i monasteri nella regione di Zagoria; quelli di Aghios Ioannis Rangovos e Aghia Paraskevi sono i più notevoli.

Come arrivare 

In aereo – L’aeroporto internazionale più vicino con voli dall’Italia è quello di Corfù. Una volta lì bisognerà poi imbarcarsi in uno dei traghetti diretti a Igoumenitsa. Altri aeroporti dove atterrare sono quelli di PatrassoAteneVolos e Salonicco. Per raggiungere la propria destinazione bisognerà affittare una macchina oppure usare le corriere del consorzio KTEL.

In auto – Si può raggiungere passando dall’Albania. Il valico di frontiera è Kakavia.

In nave – I traghetti provenienti dall’Italia usano come scalo Igoumenitsa che è anche l’inizio della Via Egnazia.

Come spostarsi

In auto – A Giannina passano e si incrociano la moderna Via Egnazia proveniente da Igoumenitsa e la strada ionica (A5) da Patrasso. Quest’ultima dopo Giannina prosegue per Konitsa e Kastoria. Una diramazione conduce ai confini albanesi. L’itinerario più frequente è la strada che va da Igoumenitsa a Preveza toccando il centro balneare di Parga.

In autobus – In Epiro per spostarsi si usano, oltre le macchine, anche le corriere del consorzio KTEL.

Ponte di pietra a Konitsa, Epiro, Grecia
Ponte di pietra a Konitsa, Autunno in Epiro, Grecia